Enna, 13 Marzo 2020

“Sospendere nei prossimi mesi tuti gli sfratti nel territorio nazionale e nella nostra provincia”.
E’ stata la richiesta che Giovanna D’Alia (SUNIA CGIL), Angelo Assennato (SICET CISL) e Mario La Rosa (UNIAT UIL) hanno fatto al prefetto di Enna.
In considerazione del diffondersi del coronavirus “che sta destando grande allarme e preoccupazione in tutto il territorio nazionale” e dopo aver constatato che tra i provvedimenti emanati dal Governo non vi è accenno sull’esecuzione degli sfratti di tante famiglie, i tre rappresentanti sindacali rivolgendosi al prefetto ne hanno chiesto “il suo autorevole intervento presso il Governo centrale”.
D’Alia, Assennato e La Rosa proseguono dicendo che la loro preoccupazione “è rivolta soprattutto alle fasce più deboli come gli anziani ed i nuclei familiari con bambini” ed uno sfratto in questo complicato momento “aggraverebbe ulteriormente una già penosa situazione sociale che porterebbe ad implicazioni che già in tempi “normali” rappresentano problemi di non facile soluzione. Non osiamo immaginare a cosa porterebbe, attualmente e nei mesi a venire, con la crisi sanitaria ed economica diffusa”.
Di fronte a un’emergenza sanitaria straordinaria, concludono, “crediamo sia nostro dovere evitare con tutti i mezzi a disposizione un’inutile quanto pericoloso mix esplosivo”.
Quella degli sfratti, conseguenza di una delicata situazione economica di diverse famiglie, è purtroppo una triste realtà che produce dei casi anche in provincia di Enna