Palermo, 28 Marzo 2017

Al via al Sunia di Palermo, in via Tenente Giovanni Ingrao, 2, uno spazio di confronto sul problema abitativo.
Gli incontri saranno il giovedì, a settimane alterne, dalle 17,30 alle 19.
Emergenza e disagio abitativo, ondata di sgomberi annunciati, degrado degli immobili di residenza pubblica: questi alcuni degli argomenti già affrontati nel corso del primo degli incontri aperti avvenuto alla presenza di rappresentanze di famiglie di via Attinelli, Via Giulio Verne, dell’ex campo container, e con un nucleo di assegnatari di case popolari.
“L’esigenza di avviare un nucleo di confronto e discussione sui problemi abitativi in città parte da alcune decine di famiglie in emergenza abitativa, per interessare e sollecitare risposte dall’amministrazione comunale – spiega Zaher Darwish, rappresentante del Sunia di Palermo – Vorremmo raccogliere idee e prospettare alla città, all’amministrazione comunale e regionale, e alle forze politiche, le condizioni per un intervento costruttivo che prende coscienza dal basso delle condizioni di disagio economico, sociale e ambientale.
Il gruppo intende avviare dei confronti in città con la giunta comunale, con il governo regionale e con le forze politiche per valutare le misure di tutela e protezione da adottare in difesa degli assegnatari di alloggi popolari e confiscati alla mafia e contro il pericolo di sgombero degli immobili che mette a rischio la vita di numerose famiglie, con minori e portatori di handicap”.