Palermo, 17 Maggio 2016

Il Sunia, sindacato degli inquilini ed assegnatari di Palermo, ha inviato una richiesta di incontro al prefetto di Palermo, Antonella De Miro, per affrontare alcuni temi caldi legati all’emergenza casa.
“Abbiamo chiesto l’intervento del prefetto per un tavolo alla presenza di Comune e Iacp per discutere di alcune emergenze connesse al piano di sgombero di alloggi comunali che coinvolgerà 600 famiglie di non abbienti e allo sfratto promosso da Edilstrade nei confronti del Comune di Palermo che riguarda 72 famiglie di assegnatari, che nel mese di maggio saranno sloggiate con l’intervento della forza pubblica – dichiara il segretario del Sunia Palermo Zaher Darwish – Inoltre vorremmo discutere dell’ingiustificato rifiuto dell’amministrazione comunale e dell’Iacp al rilascio delle attestazioni di “alloggio sociale” agli assegnatari, facendo perdere loro il diritto alle detrazioni fiscali. E del bando comunale sulla morosità incolpevole. Abbiamo riscontrato che è difforme dalla normativa nazionale e regionale e si prospettano pertanto alcuni profili discriminatori”.