Enna, 23 Marzo 2016
Bando Morosità incolpevole.

SUNIA, SICET e UNIAT chiedono al Sindaco e all’Assessore, di ritirare e riformulare “correttamente” il Bando relativo agli aiuti da erogare alle famiglie che hanno subito uno sfratto perché non in grado di pagare il canone di locazione , la cosiddetta morosità incolpevole.
Il suddetto Bando è stato redatto in difformità delle ultime linee guida emanate dalla Regione Siciliana con D.D.G n 3251 del 28/12/2015 – G.U. R.S. n 4 del 22/01/2016, pertanto, ripropongono erroneamente le vecchie disposizioni, ormai superate dopo gli interventi ed i tavoli tecnici che si sono avuti tra l’Assessore regionale competente e i nostri segretari regionali.
Peraltro, comunichiamo che, prima di scrivere la presente nota, abbiamo più volte chiamato la responsabile dell’Ufficio casa, facendole presente il problema e inviandoLe via mail le nuove linee guida.
Registriamo con grande rammarico, il totale disinteresse da parte di codesta amministrazione alle nostre sollecitazioni alle nostre richieste di incontri, per poter risolvere insieme, il problema del disagio abitativo nel nostro Comune, non comprendiamo i motivi di tanta avversione.
Peraltro, abbiamo mosso dei rilievi per quanto attiene alla nuova graduatoria per gli alloggi popolari, che finalmente ha visto la luce dopo quasi due anni, abbiamo inviato una richiesta di censimento degli alloggi di proprietà dl Comune , ma sordità assoluta.
Nel ribadire la necessità di avviare un tavolo tecnico politico per discutere di queste ed altre problematiche, restiamo in attesa di avere notizie in merito e di essere invitati , per iniziare un percorso di proficua collaborazione al fine di non disperdere , inutilmente, energie e risorse finanziarie per aiutare le famiglie in difficoltà.

SUNIA/CGIL – Giovanna D’Alia
SICET/CISL – Angelo Assennato
UNIAT/UIL – Mario La Rosa