Corigliano Calabro (Cs), 20 Febbraio 2016
CGIL e SUNIA-CGIL Corigliano Calabro

A seguito dell’apertura dello sportello del SUNIA (SINDACATO UNITARIO NAZIONALE INQUILINI ED ASSEGNATARI), presso la Camera del Lavoro di Corigliano Calabro, si è svolta, presso i locali della CGIL, la conferenza stampa di presentazione dei servizi che saranno messi a disposizione dei cittadini Coriglianesi alla presenza di: Giuseppe De Lorenzo, Responsabile Camera del Lavoro, Antonio Spataro, Segretario Generale SUNIA Calabria e Antonio De Marco, responsabile SUNIA di Corigliano Calabro.
In particolar modo è stato affrontato il tema dell’emergenza e del disagio abitativo, prendendo in esame le difficoltà che affliggono migliaia di nuclei familiari nel grave momento di crisi economica attuale.
I relatori presenti alla conferenza hanno comunemente sottolineato anche l’importanza che i contratti di locazione a canone agevolato possono rivestono a favore sia degli inquilini che dei proprietari:
benefit fiscale a favore dei proprietari che optano per la cedolare secca al 10%, IMU scontata del 25% sull’aliquota comunale, la gratuità delle spese di registrazione del contratto.
Per gli inquilini la possibilità di ottenere canoni di locazione di gran lunga calmierati rispetto a quelli praticati.
Da oggi questo servizio sarà offerto dal SUNIA-CGIL che ogni mercoledì dalle ore 17 in poi metterà un proprio dirigente a disposizione di chiunque voglia conoscere ed informarsi sulle modalità per ottenere i suddetti benefici.
La CGIL ed il SUNIA utilizzando il motto “il nero non conviene” invita tutti i proprietari di immobili ad aderire a tale forma di contratto di locazione rivolgendosi con fiducia alla nostra struttura che curerà la redazione e la stipula del contratto unitamente agli inquilini interessati.
Il SUNIA-CGIL al fine dei poter ottenere canoni di locazione più vantaggiosi per i cittadini Coriglianesi, invita l’amministrazione Comunale di Corigliano a voler convocare nel più breve tempo possibile i sindacati degli inquilini e dei proprietari più rappresentativi sul territorio per addivenire all’accordo territoriale per i canoni di locazione concordati di Corigliano Calabro.
Per intanto, nelle more, si applicherà l’accordo territoriale di Rossano.