Brescia, 11 Aprile 2016

 

Al via la raccolta firme per cambiare la proposta di legge di riforma del Testo Unico dell’edilizia residenziale pubblica (legge regionale 27/2009) di Regione Lombardia.
‘La riforma proposta da Regione Lombardia non risolve i problemi, anzi stravolge le finalità sociali e di servizio dell’edilizia pubblica. Ecco perché da tempo ci stiamo battendo perché venga modificata. Ora, con la petizione, vogliamo dare direttamente voce agli inquilini delle case popolari, perché i costi di questa riforma sono e saranno loro a pagarli.
Abbiamo organizzato punti di raccolta nei diversi quartieri di Brescia, in giorni diversi. Firme che consegneremo in Regione. Noi chiediamo una legge che sia su basi diverse: che chi abita gli alloggi popolari abbia la garanzia di un affitto sopportabile e sostenibile. Ma, anche, che i Comuni e la stessa Aler possano essere messi in grado di affrontare l’emergenza Casa”.