Benevento, 8 Aprile 2019

Si è svolto stamattina, su convocazione del Prefetto di Benevento dott. Francesco Antonio Cappetta, l’incontro da noi richiesto per discutere delle problematiche relative alla grave emergenza abitativa verificatasi ad Airola a seguito del grave stato di immobili IACP sgomberati a seguito del riscontrato grave pericolo di crollo.

Hanno partecipato al tavolo istituzionale, oltre al Prefetto, il Sindaco di Airola Michele Napoletano, la dottoressa De Feo,Capo gabinetto della Prefettura, il dott. Danilo Boscaino, Dirigente capo IACP Benevento, l’ing. Enzo Paolo, Dirigente Capo uff. tecnico IACP e la delegazione del SUNIA di Benevento composta del segretario provinciale Giuseppe Falzarano, da i dirigenti provinciali Paolo Iorio e Umberto Penna e dall’avv Giuseppe Cerulo.

Dopo un’ampia disamina sulla questione emergenza casa di via Fossa Rena si è concordato e verbalizzato quanto segue

  • saranno eseguiti controlli a tappeto, peraltro già in corso sul patrimonio sgomberato, su tutto il patrimonio IACP e comunale nel comune di Airola per reperire abitazioni non occupate o occupate da non aventi titolo, per la sistemazione alloggiativa dignitosa alle famiglie oggetto di sgombero e riportare la legalità sul patrimonio di edilizia residenziale pubblica di Airola;
  • sarà data idonea e DIGNITOSA sistemazione alloggiativa alle famiglie oggetto di sgombero, reperendo alloggi anche sul patrimonio privato;
  • sarà concesso un contributo di € 200,00 a famiglia, per l’affitto di un alloggio, con integrazione da parte dell’inquilino ex-assegnatario pari al fitto che oggi paga nell’alloggio Iacp assegnato;
  • Il requisito per avere il contributo di 200 euro è quello del diritto regolare all’assegnazione;
  • è stato confermato che i controlli e le verifiche per accertare le condizioni statiche degli alloggi verranno eseguiti su tutti i 5 restanti fabbricati e che la procedura per l’affidamento per i dovuti carotaggi e analisi sui fabbricati è già stata avviata dall’IACP, ente proprietario degli alloggi;
  • infine si è stabilito, su nostra richiesta, di convocare un prossimo tavolo presso la Prefettura, con la presenza della Regione Campania, per individuare risorse ed interventi allo stabile sgomberato, per ridare di nuovo la casa assegnata alle famiglie oggetto di sgombero, che attualmente patiscono questa emergenza casa.

Nell’esprimere una positiva valutazione sui risultati dell’incontro, favoriti dall’autorevole intervento del Prefetto, invitiamo gli assegnatari delle case sgomberate e degli altri fabbricati di Airola a continuare nella vigilanza e nel sostegno dati alle iniziative del SUNIA, perché

UNITI SI FANNO COSE BUONE E POSITIVE, SPARPAGLIATI SI FA SOLO FUMO