16 Febbraio 2018

“COME SVINCOLARE GLI ALLOGGI DALLE CONDIZIONI PREVISTE NELLE CONVENZIONI CON IL COMUNE.”
(VANTAGGI, QUANTO COSTA, INDICAZIONI PRATICHE, PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE)

Se hai acquistato una abitazione costruita in edilizia agevolata, vieni a verificare se il prezzo pagato è quello giusto.
Puoi chiedere anche la restituzione della differenza tra quanto pagato e il prezzo massimo di cessione previsto dagli accordi con il Comune di Roma (Convenzione) e la normativa di settore.
Il tutto confermato dalla sentenza n.18135 emessa il 16/09/2015 dalla Suprema Corte di Cassazione a sezioni unite
I giudici della Suprema Corte di Cassazione a sezioni unite hanno chiarito che sussiste il vincolo del ”prezzo massimo di cessione” dell’immobile costruito in regime di edilizia agevolata non soltanto per il primo trasferimento ma anche per tutti quelli successivi al primo salvo la possibilità di rimuoverlo mediante il pagamento di un “indennizzo al Comune.

Gli immobili costruiti in regime di edilizia convenzionata hanno l’obbligo, in caso di rivendita, di praticare il prezzo previsto dalla convenzione.
E’ possibile svincolare l’alloggio da questi obblighi attraverso il pagamento di un indennizzo.
Questa possibilità è subordinata a tre condizioni:
1) Che siano decorsi almeno 5 anni dal primo trasferimento (costruttore/coperativa-utente socio)
2) Vi sia la richiesta del singolo proprietario
3) La determinazione della percentuale del corrispettivo sia calcolata in base ai parametri legali da parte del Comune di Roma (delib.commiss. n 40/2016).

Andranno, inoltre, considerate le somme indebitamente pagate dai successivi acquirenti ed il versamento dell’indennizzo al Comune per coloro che avessero rivenduto più volte il bene.

Tutti coloro che sono interessati a conoscere le modalità operative, avere maggiori chiarimenti o essere assistiti nelle pratiche possono rivolgersi alla sede del SUNIA:
– Via Galilei 55 – Tel. 06.70450383

 

Gli allegati:
1) la richiesta di preadesione
2) l’istanza
3) Delibera n. 33 del 17 dicembre 2015
4) Delibera n. 40 del 6 maggio 2016
5) Delibera n. 13 del 5 agosto 2016
6) Deliberazione n. 108 G.C. del 12 Dicembre 2016. Modifica della deliberazione G.C.  n.13 del 5 Agosto 2016  limitatamente ai criteri di priorità delle istanze presentate ai fini dell’affrancazione degli immobili ricadenti in aree P.E.E.P
7) Sentenza n. 18135 del 16 Settembre 2015 su immobili in regime di edilizia agevolata
8) Prezzi massimi di cessione (link esterno al sito del Comune di Roma)